060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Musica » Messa di Requiem in Re minore di Mozart

Messa di Requiem in Re minore di Mozart

Data: 10/04/20

Orario

Venerdì 10 aprile 2020
ore 20.30

Si suggerisce di arrivare venti minuti prima dell’apertura per assicurarsi il posto migliore nelle categorie A e B. Il personale è a disposizione per prenotare un taxi a fine concerto

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Via del Caravita, 7
Zona: Rione Colonna (Pantheon-Montecitorio-Barberini) (Roma centro)
Presso la Chiesa del Caravita

Informazioni

Biglietto: da € 55,00 a € 20,00
Biglietto ridotto: € 25,00

Exclusive 1a fila + Salta la fila: € 55,00
VIP 2a e 3a fila + Salta la fila: € 45,00
A Posti centrali: € 30,00
B Ultime file: € 20,00
Ridotto per studenti e under 18: € 25,00

Modalità di cancellazione
Cancellazione gratuita entro 48 ore dalla data del concerto per tutte le categorie. Le cancellazioni non saranno accettate oltre questo termine.

TOILETTE non presente
ARIA CONDIZIONATA non presente
ASCENSORE non presente
ACCESSO DISABILI NO

Contatti

Descrizione

Messa di Requiem in Re minore di Mozart
L’ultima partitura di Wolfgang Amadeus Mozart, l’opera maestra che scandì l’ultima ora del grande compositore

La formazione estesa dell’Orchestra Sinfonica Opera e Lirica diretta dal M° Nicola Samale.
Il Coro Melos Ensemble, composto da quaranta elementi, diretto dal M° Filippo Manci.

La Messa di Requiem in Re minore di Mozart è legata a una vicenda singolare che segnò profondamente il carattere dell’opera. Un misterioso committente in abito nero chiese a Mozart di comporre questa messa per la sua defunta signora, senza rivelare le sue generalità. Si trattava del conte Walsegg, che desiderava appropriarsi della paternità dell’opera in cambio di un lauto compenso. La scura apparizione fu per Mozart, che già versava in condizioni di salute precarie, un presagio definitivo della morte. Il compositore si accinse con animo febbrile a lavorare alla partitura, con il sentore che l’Onnipotente l’avesse chiamato a scrivere una messa funebre per sé medesimo. Così fu. Mozart si spense nel dicembre 1791 prima di terminare il lavoro, che fu poi concluso dal suo fedele allievo Franz Xaver Süssmayr, rimasto fino all’ultimo al capezzale del maestro.
L’incompiutezza e il mistero che caratterizzano il Requiem contribuiscono al fascino di quello che è indiscutibilmente un capolavoro compositivo, uno degli esempi più alti della musica sacra del Settecento.

Soprano Aleksandra Buczek 
Contralto Elisabetta Basirico 
Tenore Emil Alekperov 
Basso Fabrizio Nestonni 

Orchestra Sinfonica Opera e Lirica

Dirige l’orchestra: Elvin Dhimitri
 
PROGRAMMA
Requiem in re minore K 626 Wolfgang Amadeus Mozart
Introitus
“Requiem aeternam” (Adagio) soprano e coro
“Kyrie” (Allegro) coro
Sequentia
“Dies irae” (Allegro assai) coro
“Tuba minor” (Andante) soli
“Rex tremendae” (Grave) coro
“Recordare” (Andante) soli
“Confutatis” (Andante) coro
“Lacrimosa” (Larghetto) coro
Offertorium
“Domine Jesu” (Andante con moto) soli e coro
“Hostias” (Andante, Andante con moto) coro
Sanctus (Adagio) coro
“Osanna” (Allegro) coro
Benedictus (Andante) soli
“Osanna” (Allegro) coro
Agnus Dei coro
Communio, Lux aeterna (Allegro, Adagio) soprano e coro

Parole chiave

Data di ultima verifica: 15/01/20 15:31