060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Visite guidate e didattica » Incontro sul tema "La città delle donne: una mappa nascosta. Conflitti familiari e violenza (semi)domestica nella Roma del Cinquecento"
Data: 01/02/19

Orario

1 febbraio 2019 ore 16.00

durata: 90 minuti

La data dell'appuntamento potrebbe subire variazioni, si prega di controllare il sito nei giorni precedenti l'incontro

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Piazza della Chiesa Nuova, 18
Zona: Rione Parione (Navona-Campo de' Fiori) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza
Sala di Consultazione: Piazza dell'Orologio, 4

Informazioni

L'incontro è gratuito
Prenotazione obbligatoria (max 60 persone)

Info e prenotazione obbligatoria
Tel. 060608 (tutti i giorni ore 9.00 - 19.00)

È previsto il rilascio dell’attestato di formazione.

CREDITI FORMATIVI

SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA
La partecipazione a cinque incontri, attestata, dà diritto agli studenti dei Corsi di: Studi storico-artistici (triennale); Storia dell’arte (magistrale); Storia, Antropologia, Religioni (triennale); Scienze storiche (Età moderna-Età contemporanea / magistrale), al riconoscimento di due crediti formativi universitari.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI ROMA TRE
La partecipazione a sei incontri, attestata, dà diritto agli studenti dei Corsi di: Scienze dell’Architettura (triennale); Architettura-Progettazione architettonica(magistrale); Architettura-Progettazione urbana (magistrale); ArchitetturaRestauro (magistrale), al riconoscimento di due crediti formativi universitari.

ACCADEMIA DI BELLE ARTI
La partecipazione ad otto incontri, attestata, dà diritto agli studenti al riconoscimento di due crediti formativi.

Modalità di partecipazione: Prenotazione obbligatoria

Contatti

Descrizione

Incontro per docenti e studenti universitari a cura di Susanna Mantioni.

La violenza contro le donne è un fenomeno che, in questi ultimi anni, sta ricevendo crescente attenzione mediatica. Essa è spesso presentata come un’emergenza della società contemporanea, ma le analisi delle relazioni di genere in una prospettiva storica stanno sempre più sottolineando la continuità del fenomeno sul lungo periodo.
Nell’incontro si prenderanno in esame conflitti familiari e semi-domestici – questi ultimi caratterizzanti i rapporti fra clienti e prostitute – nella Roma del Cinquecento.
Si analizzerà il modo in cui alcune donne vittime di violenza abbiano affrontato la questione in tribunale, concentrando l’attenzione su come abbiano scelto di raccontare le proprie esperienze di violenza dinnanzi ai giudici, in e per un’udienza pubblica.
L’analisi di alcune vicende particolarmente significative ci permetterà di identificare anche l’inestricabile intreccio fra rispettabilità, reputazione e credibilità delle donne

Susanna Mantioni: ha conseguito un dottorato di ricerca in Storia delle dottrine politiche, nella sezione Questione femminile e politiche paritarie presso l’Università degli studi Roma Tre e in Storia presso l’Università Complutense di Madrid. Collabora con la cattedra di Metodologia della ricerca storica presso l’Università degli studi Roma Tre, occupandosi in particolare di Storia delle donne, ed è socia della Società Italiana delle Storiche. Tra le sue recenti pubblicazioni, Cortigiane e prostitute nella Roma del XVI secolo (Aracne, 2016).

Parole chiave

Data di ultima verifica: 10/01/19 12:23