060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Visite guidate e didattica » Evento Speciale: Gli arazzi di Raffaello nella Cappella Sistina - TripPlus
Data: 23/02/20

Orario

Domenica 23 Febbraio 2020  dalle ore 07.30 con apertura alle ore 09.00.
La visita terminerà alle ore 11.30 e la chiusura della Cappella Sisitna sarà alle ore 14.00
Min partecipanti: 5
La visita in caso di maltempo è confermata

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Viale Vaticano
Zona: Quartiere Aurelio (Roma ovest)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza
Appuntamento al portale monumentale dei Musei Vaticani

Informazioni

Costo visita guidata: € 10,00

Contributo: € 10 adulti. Ingresso gratuito ai Musei Vaticani l'ultima domenica di ogni mese
Extra
: € 1,5 a persona per l'auricolare, obbligatorio con almeno 10 partecipanti.
Min partecipanti: 5
Prenotazione entro: Mercoledì 19 Febbraio 2020

Modalità di partecipazione: Prenotazione obbligatoria

Contatti

Telefono: +39 06 69883145 - 06 69884676 info - 06 6982
Fax: .
Sito web: www.tripplus.it
Cellulare: 3381946956 chiamare possibilmente dalle 10.00 alle 19.00

Descrizione

Nella Pinacoteca Vaticana sono conservati ed esposti a rotazione, per ragioni di conservazione, i dieci arazzi che Raffaello, tra il 1515 e il 1519, disegnò appositamente per la Cappella Sistina su commissione di papa Leone X.  Raffigurano le Storie dei santi Pietro e Paolo tratte dai Vangeli e dagli Atti degli apostoli e furono intessuti a Bruxelles nella bottega di Pieter van Aelst, uno dei più famosi arazzieri del Rinascimento. Si tratta di opere molto importanti anche perché, attraverso gli arazzi, il Maestro urbinate ebbe la possibilità di confrontarsi con l'opera del suo collega Michelangelo nello stesso ambiente (gli affreschi della volta della Cappella Sistina risalgono infatti a pochi anni prima). Per un settimana torneranno eccezionalmente nel luogo per cui sono stati concepiti e noi avremo la possibilità di ammirarli approfittando anche dell'apertura gratuita domenicale dei Musei Vaticani. Celebreremo così i 500 anni dalla scomparsa di Raffaello vedendo inoltre tre delle sue più famose tele e visitando anche le cosiddette "Stanze di Raffaello" che da lui prendono ancora nome poiché a lui e alla sua bottega ne fu affidato l'intero impianto pittorico da papa Giulio II, che originariamente le scelse come proprio appartamento privato.

Parole chiave

Data di ultima verifica: 31/01/20 11:46