060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Visite guidate e didattica » Educare alle mostre, educare alla città - Lo zoo in bianco e nero. Architettura, storia ed animali del giardino zoologico di Roma
Data: 27/11/19

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Via Ulisse Aldrovandi, 18
Zona: Quartiere Pinciano (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Informazioni

Modalità di partecipazione: Prenotazione obbligatoria

Contatti

Telefono: 0039 06 67109270 / 060608 (tutti i giorni ore 9.00 - 19.00)
Fax: 0039 06 32650186

Descrizione

Incontro sul tema Lo zoo in bianco e nero. Architettura, storia ed animali del giardino zoologico di Roma. A cura di Bruno Cignini, Massimo De Vico Fallani, Laura Francescangeli e Gloria Svampa. #EducaRoma
Data: 27 novembre 2019 ore 16.00
Prezzo: incontro gratuito
Prenotazione: obbligatoria (max 100 persone) allo 060608 (tutti i giorni 9.00 - 19.00)

Descrizione: Un racconto a più voci sulla storia e le trasformazioni del Giardino Zoologico di Roma accompagnato dalle immagini dei filmati dell’Archivio Storico dell’Istituto Luce. 
Realizzato nel 1911 da Carl Hagenbeck, sul modello dello famoso Zoo di Stellingen (Amburgo) secondo la concezione d’avanguardia di uno zoo senza sbarre, in un cui le gabbie erano sostituite da fossati, il Giardino Zoologico fu successivamente ampliato negli anni Trenta da Raffaele de Vico. Fu arricchito da nuove strutture come la grande Voliera e il Rettilario, accogliendo una collezione sempre più ampia di animali, con una particolare attenzione alla rarità delle specie ospitate.
Le immagini in bianco e nero dei diversi spezzoni di cinegiornali dalla fine degli anni Venti agli anni Settanta del Novecento saranno l’occasione per approfondire la trasformazione della concezione del Giardino Zoologico: da “serraglio” a istituzione moderna, finalizzata alla conservazione della specie, alla ricerca scientifica e alla educazione del pubblico sui temi zoologici ed ecologici.

Bruno Cignini: Zoologo. È stato Direttore dei Musei Scientifici e del Museo Civico di Zoologia. Si occupa da oltre 40 anni di tematiche relative alla tutela ambientale e agli studi sulla fauna urbana. Attualmente collabora con la trasmissione “Geo” di Rai Tre e insegna al Dipartimento di Biologia dell’Università di Roma Tor Vergata.

Laura Francescangeli: Già archivista presso l’Archivio Storico Capitolino. Autrice di studi sulla storia delle istituzioni comunali di Roma moderna e contemporanea, ha curato il riordinamento e l’inventariazione di numerosi fondi dell’Archivio del Comune Moderno, svolgendo parallelamente attività di divulgazione didattica del patrimonio documentario conservato nell’archivio storico di Roma Capitale. Tra l’altro nel 2015 ha curato l’inventariazione dell’Archivio Storico del Giardino Zoologico. 

Gloria Svampa: Zoologa e curatore responsabile della Collezione Mammiferi del Museo Civico di Zoologia di Roma. Presidente dell’Associazione Italiana Giardini Zoologici e membro della Commissione Ministeriale CITES come esperto in conservazione ex situ, attività scientifiche degli zoo e degli acquari.

Massimo De Vico Fallani: Architetto dal 1980 al 2008, è stato direttore del Servizio per la conservazione dei parchi e giardini prima presso la Soprintendenza per i beni ambientali e architettonici delle Province di Firenze, Prato e Pistoia e quindi presso la Soprintendenza per i beni archeologici di Roma. Autore di saggi sui giardini pubblici e storici, ha curato numerosi restauri di giardini e sistemazioni paesaggistiche a Firenze, Perugia, Roma e nelle aree archeologiche romane. Coordina il corso di restauro di parchi e giardini storici della Scuola di specializzazione in beni architettonici e del paesaggio de «La Sapienza» di Roma.

È previsto il rilascio dell’attestato di formazione.

Per i docenti: il programma è valido per la formazione e l’aggiornamento del personale della scuola sulla piattaforma S.O.F.I.A. del MIUR. 
Per gli studenti universitari: è previsto il riconoscimento di crediti formativi (CFU) nell’ambito di alcuni corsi di laurea presso

SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA
La partecipazione a cinque incontri, attestata, dà diritto agli studenti dei Corsi di: Studi storico-artistici (triennale); Storia dell’arte (magistrale); Storia, Antropologia, Religioni (triennale); Scienze storiche (Età moderna-Età contemporanea / magistrale), al riconoscimento di due crediti formativi universitari.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA "TOR VERGATA
La partecipazione a 9 incontri, attestata, dà diritto agli studenti del Corso triennale in Beni Culturali (Archeologici, Artistici, Musicali e dello Spettacolo) al riconoscimento di 3 crediti formativi.Gli studenti possono partecipare anche soltanto a 3 o 6 incontricon il riconoscimento rispettivamente di 1 o 2 crediti formativi.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI ROMA TRE
La partecipazione a sei incontri, attestata, dà diritto agli studenti dei Corsi di: Scienze dell’Architettura (triennale); Architettura-Progettazione architettonica (magistrale); Architettura-Progettazione urbana (magistrale); Architettura-Restauro (magistrale), al riconoscimento di due crediti formativi universitari.

ACCADEMIA DI BELLE ARTI
La partecipazione ad otto incontri, attestata, dà diritto agli studenti al riconoscimento di due crediti formativi.

Progetto ideato e curato da Nicoletta Cardano.
Collaborano alla realizzazione del programma i Volontari del Servizio Civile Nazionale, progetto della Sovrintendenza Capitolina “Educhiamo insieme 3.0”

Parole chiave