060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Visite guidate e didattica » Educare alle mostre, educare alla città - Colori degli etruschi. Tesori di terracotta alla Centrale Montemartini
Data: 16/01/20

Orario

Giovedì 16 gennaio 2020 ore 16.00
La data dell'appuntamento potrebbe subire variazioni, si prega di controllare il sito nei giorni precedenti l'incontro

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Via Ostiense, 106
Zona: Quartiere Ostiense (Roma sud)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Informazioni

L'incontro è gratuito con biglietto d'ingresso al Museo secondo tariffazione vigente
Ingresso gratuito per i possessori della MIC
Prenotazione obbligatoria (max 30 persone)

Info e prenotazione obbligatoria
Tel. 060608 (tutti i giorni ore 9.00 - 19.00)

È previsto il rilascio dell’attestato di formazione.

L’incontro è valido per la formazione e l’aggiornamento del personale della scuola sulla piattaforma S.O.F.I.A. del MIUR, nell’ambito delle iniziative formative: ROMA ANTICA: SCAVI E COLLEZIONI e AGGIORNAMENTI SU COLLEZIONI E MOSTRE

Organizzazione: Sovrintendenza Capitolina in collaborazione con Zètema Progetto Cultura

Modalità di partecipazione: Prenotazione obbligatoria

Contatti

Telefono: 0039 060608 tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00
Fax: 0039 06 5754207
Email: eventi.aziendali@zetema.it per eventi aziendali privati

Descrizione

Incontro e visita alla mostra Colori degli etruschi. Tesori di terracotta alla Centrale Montemartini. A cura di Daniele Federico Maras#EducaRoma

La mostra espone al pubblico una straordinaria selezione di lastre parietali figurate e decorazioni architettoniche a stampo in terracotta policroma di produzione etrusca, provenienti dal territorio di Cerveteri.

Gran parte dei reperti esposti, sottratti illegalmente all’Italia, sono stati recuperati a Ginevra all’inizio del 2016 grazie ad sequestro operato dai Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale.

Attraverso un articolato percorso espositivo, la mostra offre una chiave di lettura esaustiva delle terrecotte dipinte etrusche recuperate, suddivise per temi e tipologie (imprese di Ercole e altri miti; la danza; gli atleti e i guerrieri; i contesti; le terrecotte architettoniche) e illustrate da preziosi materiali di confronto. A questi materiali si aggiunge il contributo fornito da un prezioso nucleo di vasi attici a figure nere e rosse appartenenti alla Collezione Castellani dei Musei Capitolini, normalmente non esposti al pubblico, e scelti per analogia tematica. la visita seguirà il percorso della mostra, che espone una straordinaria selezione di lastre parietali figurate e decorazioni architettoniche a stampo in terracotta policroma, provenienti dal territorio di Cerveteri (l’antica città di Caere) e in parte inedite. Testimonianze di fondamentale importanza per la storia della pittura etrusca, le lastre sono recentemente rientrate in Italia grazie all’azione di contrasto del traffico illegale di reperti archeologici dell’Arma dei Carabinieri e alla diplomazia culturale del Mibac.

La visita sarà occasione per approfondire storia e tecniche delle lastre dipinte e degli altri reperti in mostra, illustrati da uno dei curatori, dott. Maras.

L’incontro è valido per la formazione e l’aggiornamento del personale della scuola sulla piattaforma S.O.F.I.A. del MIUR, nell’ambito delle iniziative formative: ROMA ANTICA: SCAVI E COLLEZIONI e AGGIORNAMENTI SU COLLEZIONI E MOSTRE

Daniele Federico Maras, è Funzionario Archeologo presso la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per l’area metropolitana di Roma, la provincia di Viterbo e l’Etruria Meridionale.
Laureato in Etruscologia e Archeologia Italica, ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Archeologia-Etruscologia e la Specializzazione in Archeologia Classica presso la «Sapienza» Università di Roma.
Ha svolto attività didattica presso numerose Università in Italia e all’estero.
E’ Socio ordinario della Pontificia Accademia Romana di Archeologia e membro corrispondente dell’Archaeological Institute of America.
Tra i suoi principali campi di ricerca spiccano le religioni dell’Italia preromana, l’epigrafia etrusca e latina arcaica; la diffusione della scrittura in area etrusca e celtica d’Italia; l'onomastica; le fonti letterarie per la storia dell’Italia preromana e romana repubblicana; la produzione della ceramica antica greca ed etrusca corinzia; le terrecotte architettoniche; la numismatica etrusca; la storia degli studi di Etruscologia; la storia romana arcaica e repubblicana; la diffusione del mito classico; le Tabulae Iliacae.
E’ tra i curatori della mostra “Colori degli Etruschi. Tesori di terracotta alla Centrale Montemartini”

Parole chiave

Nell'ambito di

Eventi e spettacoli › Incontri
Data: da 15/10/19 a 28/05/20