060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Visite guidate e didattica » Donne. Corpo e immagine tra simbolo e rivoluzione
Data: da 18/02/19 a 13/10/19

Orario

fino al 13 ottobre 2019

Ospitato in

Indirizzi

Indirizzo: Via Francesco Crispi, 24
Zona: Rione Campo Marzio (P.Spagna-P.Popolo-Pincio) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza
Ingresso disabili: Via Zucchelli, 7
Zona: Rione Colonna (Pantheon-Montecitorio-Barberini) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza
E’ necessario richiedere l’apertura dell’accesso disabili, citofonando in via Crispi, 24 oppure telefonando ai numeri della Galleria: 06 4742848; 06 4742909

Informazioni

Info e prenotazioni allo 060608 tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00

Scuole Musei in Comune

Modalità di partecipazione: Prenotazione obbligatoria

Contatti

Descrizione

Visita didattica per scuola primaria, secondaria I grado e secondaria II grado
Per approfondire e non solo… le mostre

Descrizione e svolgimento del percorso
Un lungo arco di tempo, dalla fine dell’Ottocento fino agli anni Settanta del Novecento, per scoprire le tante opere di scultura e pittura ispirate alla donna, da semplice oggetto del desiderio e della rappresentazione a protagonista del dibattito politico e strumento diretto dell’espressione artistica.
La mostra è articolata in varie sezioni tematiche tra cui quella degli “sguardi” delle donne ritratte, intesi come manifestazioni di emozioni o forza evocativa di un singolo momento particolare fissato nell’opera. Un’altra sezione è stata dedicata alle “inquietudini” femminili dove le donne appaiono raffigurate in pose o in contesti non tradizionalmente appropriati per loro.
Completano il percorso due filmati di grande suggestione, realizzati con materiale dell’archivio Luce, dedicati alla figura e ruolo della donna tra Otto e Novecento.

Durata: 90’

Finalità didattica della visita
La mostra offre diverse possibilità di svolgimento dato il tema così fecondo e variegato. Una lettura delle immagini femminili tra fine Ottocento e inizio Novecento è sicuramente adatta per un collegamento al contesto storico dei primi movimenti di emancipazione femminile insieme ad una corrispondenza con la letteratura del periodo. Le opere degli anni Trenta insieme al documentario Luce offrono uno specchio eloquente della società durante il regime fascista e per concludere le opere del Secondo Dopoguerra introducono i nuovi fermenti di rinnovamento sociale e di rivoluzione del costume che si concretizzano nei movimenti femministi degli anni Settanta del Novecento.

Parole chiave

Nell'ambito della mostra

Eventi e spettacoli › Mostre
Data: da 24/01/19 a 13/10/19