060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Visite guidate e didattica » Deposito delle sculture di Villa Borghese e Giardino del Lago - Tuscola
Data: 16/06/18

Orario

Sabato 16 Giugno 2018 ore 18.00

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Piazzale Scipione Borghese, 5
Zona: Quartiere Pinciano (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Informazioni

Costo: € 5,00

Modalità di prenotazione: inviare una mail a visite@tuscola.it o un sms al 3711423882 indicando il numero dei partecipanti, i dati anagrafici di ognuno e un recapito telefonico. I posti sono limitati.
Ricordiamo che per partecipare alle nostre attività è necessario essere soci dell'associazione.

Modalità di partecipazione: Prenotazione obbligatoria

Contatti

Telefono: Prenotazione con sms a 3711423882 indicando il numero dei partecipanti, i dati anagrafici di ognuno e un recapito telefonico
Sito web: www.tuscola.it
Email: prenotazione: visite@tuscola.it indicando il numero dei partecipanti, i dati anagrafici di ognuno e un recapito telefonico

Descrizione

La visita avrà inizio presso il Deposito delle sculture di Villa Borghese che è uno dei più recenti spazi espositivi della Capitale, la sua inaugurazione risale, infatti, al 2015 quando è stato allestito all’interno di alcuni ambienti del Museo Pietro Canonica.  La struttura conserva circa ottanta opere, ripartite tra il giardino e l’interno, che per lo più provengono dalla seicentesca collezione di Scipione Borghese (1577-1633), cardinal nipote di papa Paolo V (1552-1621), e che in origine decoravano le fontane e impreziosivano i lunghi viali della Villa. La raccolta  è molto eterogenea e vanta diverse sculture romane del II-III secolo, originali greci del V-III secolo a.c., opere medievali, altre della fine del Cinquecento e anche del Settecento. Degni di nota, giusto per ricordarne alcuni, sono gli apparati scultorei provenienti dalla Fontana del Moro di Piazza Navona realizzati da diversi artisti, tra cui Taddeo Landini (1561-1596), e che solo nel XX secolo sono stati collocati all’interno del parco. Passeggiando nel verde della Villa si proseguirà poi verso il Giardino del Lago, dove si avrà modo di apprezzare il Tempio di Esculapio e di ripercorrere insieme la storia della Villa e le trasformazioni che ha subito nei secoli.

Parole chiave

A cura di

Cultura e svago › Istituzioni culturali › Strutture culturali
Data di ultima verifica: 30/05/18 12:06