060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Teatro » Musi Lunghi e Nervi Tesi
Data: da 10/04/19 a 11/04/19

Orario

Dal 10 all'11 aprile 2019

Matinée per le scuole - ore 10.00

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Circonvallazione Gianicolense, 10
Zona: Suburbio Gianicolense (Roma ovest)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Informazioni

Ingressi Matinée per le scuole
€ 7,00 per 1 spettacolo
€ 12,00 abbonamento per 2 spettacoli
€ 16,00 abbonamento per 3 spettacoli
 
Gli insegnanti hanno l’ingresso gratuito

Modalità di partecipazione: Prenotazione consigliata

Contatti

Descrizione

MUSI LUNGHI E NERVI TESI
di E.Marconi-C.Ventura
Regia di Simone Guerro
Compagnia ATG Teatro Pirata di Jesi

"Al di là di monti e valli nel paese musi lunghi vive gente molto amara velenosa più dei funghi!". Quanto è attuale parlare di gentilezza oggi? In una società dove relazionarsi è un problema anziché una risorsa, nasce questo spettacolo che indaga le emozioni scaturite dai rapporti umani, partendo proprio da quelle negative. Musi lunghi e nervi tesi è un paese dove tutte le persone sono costantemente arrabbiate e maleducate: questo sentimento è così normale che finisce per essere il modo naturale in cui le persone si rapportano. Musi Lunghi è popolato da gente talmente tesa da essere incapace persino di piegare braccia e gambe! Un giorno, però, nasce una bambina diversa. Lei non comprende quel modo assurdo di rivolgersi agli altri, vive con rispetto e gentilezza ogni rapporto. Questo causerà parecchi problemi: pagherà l’insolenza della sua gentilezza con l’esilio. Una volta cacciata dal paese intraprenderà un viaggio che porterà lei e la sua famiglia nel paese Dov’è adesso: un luogo abitato da gente allegra e accogliente, che trasformerà la sua realtà in modo inaspettato. Uno spettacolo d'attore, pieno d’ironia e divertenti gag, in cui la maleducazione e l'aggressività si manifestano, esasperate, con connotati grotteschi su cui poter ridere per comprenderne l'effettiva natura "alterata" e ritrovare la forza smisurata della gentilezza.

Tecnica: teatro d’attore
Età: dai 6 ai 12 anni

Parole chiave

Data di ultima verifica: 03/10/18 16:50