060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Teatro » Ma Voi.. Come Stai?!
Data: 18/03/19

Orario

Lunedì 18 marzo 2019 ore 21:00

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Via Merulana, 244
Zona: Rione Esquilino (Termini-Via Nazionale) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Informazioni

Biglietto: da € 28,50 a € 39,00

La programmazione potrebbe subire modifiche o annullamenti. Si consiglia di verificare il sito e/o la pagina facebook del teatro.

Contatti

Descrizione

Contrappunti musicali Leo Ravera Jazz Trio
Produzione di Tutto Acceso

Anna Maria Barbera

Sempre più i tempi attuali ci obbligano a innumerevoli ore in ostaggio del computer e del cellulare.
La moderna 'magia' di poter ritrovare una voce o un volto non sempre però restituisce quel dialogo vero che intimamente vorremmo. Sopraffatti dalla faticosa realtà, si finisce per riferirne la sopravvivenza, lasciando incomunicato il proprio anelito.
L'incredibile offerta tecnologica paradossalmente, più copre distanze chilometriche e temporali, meno colma l'isolamento in cui ognuno si percepisce.

Con 'Ma Voi.. Come Stai?!' un'attenzione allo spirito con spirito, per riprenderci il valore dell'incontro la forza che consegna. Emozioni, sentimenti, riflessioni, dubbi, paure, gridate o sussurrate ma in cui potersi riconoscere alle prese con un'esistenza che ci portiamo tutti dentro e addosso spesso soli e frastornati, spesso inascoltata la nostalgia di sentirsi Vivi, compresi nella nostra disorientata umanità.

Così Sconsy si rivolge all'amato Pubblico, fedele complice la musica e la sua sensuale forza evocativa, cercando con intimo rigore ma non senza l'ironia profonda che la contraddistingue, quel sentimento della Vita, quel famoso'gusto pieno' che la pubblicità promette amaro, quando invece lo si vorrebbe dolce..

E dal Tendone di Zelig Circus, di città in città, il desiderio di porre questa domanda prosegue, confidando che il dirsi, soccorsi dalla forza liberante di una risata, possa restituirci una risorsa in più che viene dalla condivisione, dal sentirsi compresi nel soliloquio che ci portiamo dentro, con emozioni che implodono e che vorremmo urlare.

Parole chiave

Data di ultima verifica: 20/11/18 10:44