060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Teatro » Le confessioni di un assassino per bene
Data: 03/05/19

Orario

Venerdì 3 maggio 2019
Ore 21.30 concerto nella sala teatro

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Piazza di Montevecchio, 5
Zona: Rione Ponte (Via Coronari-Ponte Vittorio) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Informazioni

Dalle ore 20.30 aperitivo con buffet facoltativo al salotto musicale.
Drink € 10.00. Si consiglia la prenotazione.

Ore 21.30 concerto nella sala teatro, Intero € 15.00, Ridotto € 12.00
(il ridotto è riservato alle persone iscritte alla mailinglist del teatro)

Alla NewsLetter del Teatro Arciliuto ci si può iscrivere direttamente dalla home page del website del Teatro
Si ricorda che il numero dei posti è limitato ed è preferibile la prenotazione scrivendo a  info@arciliuto.it o telefonando

 

La programmazione potrebbe subire modifiche o annullamenti. Si consiglia di verificare il sito del teatro.

Contatti

Telefono: 0039 06 6879419
Fax: 0039 06 6879406
Sito web: www.arciliuto.it

Descrizione

Le confessioni di un assassino per bene
scritto ed interpretato da  Marino Parodi
regia di Felice Corticchia

Un “assassino” decide di confessarsi, non in una chiesa ma davanti a un pubblico.
Pubblico che è venuto ad ascoltarlo e a vederlo spinto dai più diversi sentimenti, e lui lo sa bene: curiosità, più o meno morbosa, immedesimazione, fascino del crimine, perché "noi criminali siamo molto, molto interessanti… non è vero?"In un crescendo di sentimenti molto spesso contrastanti fra loro - pentimento, accettazione del delitto, disperazione, a volte anche un orgoglio malcelato per il suo “ego smisurato”, desiderio di espiazione, sentimenti amorosi per la psicologa del carcere, per la vittima, per il padre, e, molto spesso anche per se stesso - il reo si confessa, si giustifica, chiede perdono, arrivando a una considerazione che sembra folle ma non lo è: “Tutti siamo, o potremmo essere, assassini spesso solo una banale interruzione, come una telefonata, ha impedito il delitto”.Lui è e resterà sempre una persona perbene (è un noto avvocato, mastica di psicologia, ed è figlio di un alto magistrato) al di là del fattaccio che lo ha portato in cella con altri vari compagni, e una speranza, anzi una certezza lo accompagnerà sempre e lo renderà a tratti decisamente felice.
Questa certezza, che verrà svelata durante la confessione, sarà la chiave di volta di tutto l’evento.Qual è? Andate a vederlo e lo saprete… la curiosità è un’ottima consigliera…

Una vostra curiosità però la vogliamo soddisfare: chi è Marino Parodi? Difficile da definire e da inquadrare, potremmo dire che è uno psicoterapeuta, autore di molti e svariati libri, con un occhio di riguardo alla spiritualità, il quale ha scritto questo testo convinto che si trattasse di un frutto della sua fantasia… per poi scoprire che in realtà era tutto assolutamente vero. Non pensate che solo per questo valga la pena di andarlo ad ascoltare?

Parole chiave

Data di ultima verifica: 18/04/19 14:43