060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Teatro » La rivolta della dignità - Assemblea Politica
Data: 10/10/19

Orario

giovedì 10 ottobre 2019
orario spettacolo in via di definizione

La programmazione potrebbe subire modifiche o annullamenti. Si consiglia di verificare il sito e/o la pagina facebook del teatro.

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Largo di Torre Argentina, 52
Zona: Rione Pigna (Torre Argentina) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Informazioni

per info biglietti consultare il sito: http://www.teatrodiroma.net/doc/1946/info-biglietti

 

Modalità di partecipazione: Prenotazione consigliata

Contatti

Descrizione

La rivolta della dignità - Assemblea Politica

storia e regia Milo Rau
drammaturgia e ricerca Eva-Maria Bertschy
produttori Arne Birkenstock, Olivier Zobrist, Sebastian Lemke

riprese Thomas Eirich-Schneider
suono Marco Teufen - montaggio Katja Dringenberg
scenografia e costumi Anton Lukas- musica Marcel Vaid
sound design e mixaggio sonoro Guido Keller
production management Elisa Calosi
assistente alla regia Giacomo Bisordi
assistente alla drammaturgia e ricerca Tomas Gonzales
collaboratori di produzione Mascha Euchner-Martinez, Riccardo Raschi, Laryssa Stone
collaborazione tecnica Jens Baudisch
pr e comunicazione Flore Murard-Yovanovitch, Yven Augustin

Teatro di Roma e Matera 2019 insieme per portare a Roma uno dei giganti del teatro contemporaneo: Milo Rau in un progetto
speciale che dalla Capitale della Cultura approda nella Capitale romana per interrogarsi sul valore contemporaneo
dei messaggi di fede, di carità e di speranza.

Evento di punta della programmazione autunnale è l’arrivo a Roma di uno fra i più acclamati e
controversi artisti della scena europea, Milo Rau, che affronta il tema della “Passione” con Il Nuovo Vangelo,
un progetto cinematografico che prende le mosse dal Vangelo secondo Matteo di Pier Paolo Pasolini,
per restituire in forma allegorica la figura del Cristo come simbolo di sofferenza degli emarginati.
 
Scenario dell’operazione la città di cui Pasolini aveva fatto la sua Gerusalemme, Matera, e che Milo Rau
sceglie per avviare questo lavoro site specific ambientato nella “periferia d’Europa” in una coproduzione
Teatro di Roma con Matera 2019.
Il Nuovo Vangelo ci porta nei ghetti e nelle piantagioni di pomodori dove Yvan Sagnet – interprete del ruolo di Gesù e promotore del primo sciopero dei braccianti stranieri in Puglia nel 2011 – trova i suoi apostoli, con i quali metterà in scena la “Passione” di Cristo: rifugiati, richiedenti asilo, disoccupati, protagonisti di una umanità dolente e ai margini della società. «Che cosa predicherebbe Gesù nel XXI secolo? Chi sarebbero i suoi discepoli? Che cosa resta del messaggio di salvezza di Gesù in questi tempi di sfruttamento globale?

Un Nuovo Vangelo emerge: un manifesto di solidarietà ai più poveri, un’insurrezione cinematografica per un mondo
più giusto e umano» – Come Climax della campagna politica che accompagna le riprese del film,
gli interpreti di Gesù e dei dodici apostoli si riuniranno al Teatro Argentina per proclamare
il messaggio del movimento che si è formato attorno al Gesù di oggi e incontrare le élite politiche e religiose d’Italia.
La rivolta della dignità è guidata dai più sfruttati dell’attuale ordine economico. Attorno a loro, sta sorgendo un movimento di solidarietà internazionale costituito da persone che non accettano più il sistematico sfruttamento di esseri umani, il saccheggio e la distruzione del pianeta.

Parole chiave

Data di ultima verifica: 08/08/19 10:11