060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Teatro » Festival Bimb'in Burattin
Data: da 22/09/18 a 30/09/18

Orario

Sabato 22 settembre ore 17.30
Domenica 23 settembre ore 11.30 e 17.30

Sabato 29 settembre ore 17.30
Domenica 30 settembre ore 11.30 e 17.30

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Viale dei Bambini
Zona: Rione Campo Marzio (P.Spagna-P.Popolo-Pincio) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza
Angolo Via Valadier - Orologio ad acqua di Villa Borghese

Informazioni

Modalità di partecipazione: Prenotazione obbligatoria

Contatti

Telefono: 0039 06 69922117 - 329 2967328 info - 328 0119945 feste

Descrizione

Il Festival

“Bimb’in Burattin” è il festival del Teatro San Carlino e il mese di settembre glielo dedichiamo! E’un progetto che ci piace moltissimo perché ci mette in contatto con altre realtà artistiche, ci fa incontrare tanti bambini e famiglie e riempie il nostro teatro di tante emozioni e fantasia.
Nei quattro giorni di rassegna ospitiamo artisti provenienti dal mondo del teatro di figura che portano il loro spettacolo sul nostro palcoscenico, contaminandoci con la loro arte!
Saranno anche quattro giorni in cui si potrà partecipare gratuitamente ai nostri laboratori, si potrà ascoltare musica e tante belle storie.
Non potete mancare, bimb’in burattin è un festival che non gode di alcun finanziamento pubblico, è vivo perché gli artisti lo animano con passione e perché il pubblico lo sostiene con entusiasmo e con un piccolo contributo.

Sabato 22 alle 17.30
La Serenata Rap di Pulcinella
Spettacolo di Burattini della Compagnia del Teatro San Carlino con la straordinaria partecipazione di Ruben Rigillo.

Pulcinella canta una serenata d’amore alla sua fidanzata Pimpinella.
Che cosa romantica! Purtroppo la sua fidanzata è stanca delle solite canzoni e Pulcinella dovrà trovare nuove melodie per conquistarla. Un giovane repper romano decide di aiutarlo ma un guappo geloso non vuole sentire cantare, scoppia un litigo e Pulcinella finisce in prigione.
 L’unico modo per uscirne è gabbare il boia strampalato che lo vuole giustiziare e tutto per una serenata d’amore?
Venite a vedere le disavventure di Pulcinella e ad aiutarlo a riconquistare la sua amata.
Spettacolo divertente con attori, burattini e musica dal vivo.

Domenica 23 alle 11.30
Il Pianeta Senza Punta
Spettacolo d’attore della Compagnia Sette Allegre Risatelle (Roma)

MISS BACH e Dottor BRUM, due inventori extraterrestri, nel tentativo di tornare a casa, finiscono sulla terra,in un teatro pieno di bambini e, in attesa di poter ripartire, si divertono a farli divertire con le loro magiche, assurde ed impossibili, INVEZIONI, come, per esempio:
la macchina per fare i buchi nell’acqua, il telefono per parlare con i sassi e la macchina per fare
il solletico alle pere. Si scoprirà, però, che l’invenzione più potente e magica, è il sorriso, soprattutto quello dei bambini. Con tutti i sorrisi che i bambini vorranno regalare, i due pazzi inventori riusciranno a far ripartire il loro disco volante e a far ritorno a casa….. dove tutto è morbido e tondo come un bel bignè al cioccolato! Il Clown Myra Spoppins e il mago Magico Mago Pancione raccontano, con l’aiuto di trucchi di magia, coriandoli e molta fantasia, alcune tra le più belle favole di Gianni Rodari.
Venite a divertirvi con noi!

Domenica 23 alle 17.30
Un Carretto di Fiabe Cappuccetto Rosso
Spettacolo di narrazione e marionette da tavolo della Compagnia TIEFFEU (Perugia)

E’ la fiaba di sempre, riscritta e narrata accentuando particolarmente il sentire di Cappuccetto Rosso…… Il distacco, l’allontanamento dalla dimensione protettiva della famiglia. Il divieto e la sua infrazione. La curiosità del non conosciuto e l’insicurezza nei luoghi riattraversati. La gioia della scoperta di un bosco che appare nella sua bellezza e nelle piccole cose. La paura e il suo superamento. Il confronto con il lupo antagonista, che bisogna conoscere e poi sconfiggere. La storia di “Cappuccetto” è la storia di ognuno di noi….. Nello spettacolo, con l’uso di questa particolare combinazione di linguaggi si rappresenta innanzitutto il vissuto della “Protagonista”, non si concede nulla alla dimensione accademica della lezione sulle” funzioni”di Propp, il suo scopo è, oltre l’arte, di rendere partecipi i ragazzi della inevitabile necessità di crescere e di emanciparsi.

Sabato 29 alle 17.30
Torsolo
Spettacolo di burattini in baracca per bambini e famiglie da tre anni in su della Compagnia Laborincolo (Perugia).

“Torsolo non era il suo vero nome, ma tutti lo chiamavano così da quando erano piccoli e andavano per i campi a rubare le mele…” Siamo nel parco del paese dei burattini. Gli amici di una volta sono ormai diventati grandi, hanno trovato un lavoro e hanno smesso di giocare: Massimo il forte è il grande operaio del comune, Gianni il furbo è il direttore dello zoo, solo Torsolo invece…parlava ancora alle farfalle. Sembrava il più debole, quello strano, l’amico di nessuno, finchè un giorno arrivò una notizia clamorosa: “Attenzione!Attenzione! Lilith, lo straordinario animaletto a cinque zampe, è scappato dallo Zoo!!!”. E chi la riprende adesso? E come? Gianni, con la sua ingegnosa trappola? Massimo, con il suo gigantesco “Martellus carrellatus”?…Meno male che c’è anche Torsolo…

Domenica 29 alle 11.30
Sette in un Colpo
Spettacolo con tecnica mista per bambini dai tre anni in su della Compagnia Laborincolo (Perugia).

Giovanni è un piccolo sarto dai baffi lunghi e dalle gambe corte che saltella per la sua bottega tra le stoffe colorate. Un giorno mentre stava cucendo la gonna della sig.ra Roberta si trova ad affrontare 7 mosche furbette che volevano rubargli la marmellata. E lui, le fece fuori in un colpo! Era tanto orgoglioso della sua vittoria che se lo scrisse addosso: ”7in1 colpo”.
Ma non aveva scritto mosche! Così nascerà l’equivoco che lo porterà davanti a un nemico ben più pericoloso di una mosca: il piccolo sartolino dai lunghi baffi contro quel bestione del Gigante dai capelli verdi… Ma, non è possibile, se lo mangia in un boccone! Come può farcela?
Questo lo scopriremo insieme!

Domenica 29 alle 17.30
A Piede Libero
Teatro dei piedi della Compagnia Laura Kibel (Roma)

Da 23 anni sulla scena mondiale, Laura Kibel rappresenta il suo Teatro dei Piedi davanti a spettatori di tutte le età e culture grazie ad un linguaggio universale e sorprendente . I protagonisti delle sue brevi storie senza parole sono le parti del suo corpo. Piedi, mani, ginocchia che l’artista veste e trasforma a vista, in personaggi pieni di umanità e ironia. Questo nuovo spettacolo, presentato con successo al Festival di Charleville-Mezieres 2011, è ricco di citazioni di culture diverse, di paesi anche molto lontani. Segno che la lunga tournè del Teatro dei Piedi in tutto il mondo, non solo ha portato lo “charme” del Made in Italy, ma ha anche raccolto idee e spunti, trasformandoli in stimoli di divertimento e riflessione. Si ritrovano i temi sociali importanti (femminismo, pace, rispetto del diverso ,ecologia) contaminati da sapori e colori esotici. Che cosa ci salverà da ingiustizia, stupidità umana, avidità? A questa preoccupazione globale, Laura Kibel risponde con l’Arte, quella che passa dal cuore. A dispetto delle apparenze, è questo il muscolo indispensabile per fare il teatro con i piedi.
La straordinaria tecnica di animazione, i colori, le musiche lasciano un’emozione indelebile.

Parole chiave

Data di ultima verifica: 20/09/18 10:09