060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Teatro » 47 morto che parla
Data: da 05/10/18 a 14/10/18

Orario

Dal 5 al 14 ottobre 2018

ven- sab 21:00
dome 18:00

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Via Mar Rosso, 327
Zona: Quartiere Lido di Ostia Levante (Roma sud)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza
Ostia

Informazioni

Biglietto: da € 10,00 a € 13,00
Tessera annuale: € 2,00

Contatti

Telefono: 06 5667824
Fax: 06 5667824

Descrizione

Di Totò/Petrolini

In un paese non meglio definito l'avarissimo barone Antonio Peletti ha ereditato dal padre una cassetta contenente monete preziose e gioielli dal valore altissimo.

Nel testamento il defunto aveva espresso la volontà di devolvere metà del patrimonio al comune affinché venisse costruita una scuola, mentre l'altra metà passerebbe a suo figlio, Gastone, innamorato della cameriera Rosetta. Ma il barone Peletti, pur di non separarsi dal tesoro, nega di averlo mai ritrovato e in questo modo asserisce di non poter donarne la metà al comune.

La scuola però dovrebbe essere costruita subito e, per riuscire a sapere dove il riccone tiene nascosto il suo tesoro, gli amministratori comunali, con un'efficace messinscena e l'aiuto di una compagnia teatrale, gli fanno credere di essere morto e di trovarsi nell'aldilà.

Perciò, credendo di essere morto e dietro la minaccia di terribili punizioni per la sua avarizia in vita, Peletti rivela il nascondiglio del tesoro. Ma l'imbroglio viene presto scoperto dal barone che medita di rendere pan per focaccia ai suoi concittadini.

Quando il barone Antonio insegue l'attrice Marion Bonbon, che avida, ha prima aiutato i concittadini del barone ad ingannarlo per poi fuggire con il colonnello Bertrand de Tassigny verso Parigi con la cassetta, sale con essi sulla mongolfiera che li dovrebbe portare a Parigi. Durante la lite viene costretto a gettare in mare la cassetta, rassegnato alla definitiva perdita della fortuna.

Dopo essere "naufragato" torna  al paese proprio durante la cerimonia di inaugurazione della scuole alla quale i concittadini hanno applicato un busto del barone. Il finale è di lieto fine.

L'allestimento prevede numerosi cambi di scena con l’ausilio di musiche di ragtime eseguiti da maschere della commedia dell’arte e scenografie mobili.

Lo spettacolo è esilarante e adatto ad ogni età.

 

Parole chiave

Data di ultima verifica: 05/10/18 09:07