060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Musica » OPI, Ambrogio Sparagna
Data: 28/06/18

Indirizzo

Indirizzo: Viale Pietro De Coubertin, 30
Zona: Quartiere Parioli (Roma nord)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Informazioni

15.00

Contatti

Telefono: 0039 06 80241281
Fax: 0039 06 80241211

Descrizione

Una produzione della Fondazione Musica per Roma
 
Ballo! è una grande festa spettacolo dedicata alla riscoperta e alla reinterpretazione delle antiche danze popolari italiane. Un grande evento caratterizzato dalla presenza di oltre trecento danzatori, cantori e musicisti provenienti da varie regioni italiane che animerà l'Auditorium con laboratori teorico-pratici e spettacolazioni. Una grande festa, all'aperto e al chiuso, rivolta a tutti gli appassionati e protagonisti della riscoperta del grande fenomeno delle danze popolari.
Il tema monografico di questa nona edizione è dedicato alle influenze della cultura greca nel nostro Meridione, in particolare nelle aree della Grecìa  salentina  e dell’ Aspromonte grecanico dove tuttora sopravvivono persistenze di  culture ellenofone.
Ospiti speciali di Ballo! 2018  saranno  Theodoro Melissinopoulos, cantante ed interprete che guiderà con la sua voce straordinaria il gruppo dei danzatori Hellas, guidati dal ballerino solista Apostolos Efthymiou.  
A testimoniare  la persistenza della antica cultura greca in Italia il gruppo dei danzatori della Tarantella greganica dell’Aspromonte,  provenienti da varie paesi dell’area del Reggino e un virtuosistico ensemble di giovani danzatori del Ballo di San Vito, un'antica forma di danza vertiginosa, tipicamente maschile, legata ai rituali marziali di derivazione classica ancora in uso nell'area dell'Alto Salento
Ballo! rappresenta un'occasione speciale per conoscere la ricchezza del lavoro di ricerca e valorizzazione che l'Orchestra Popolare Italiana svolge da  anni all'interno dell'attività del Parco della Musica e in particolare attraverso i laboratori etnocoreutici coordinati da Francesca Trenta. Uno spettacolo originale che grazie alla forza della sua energia vitale e miracolosa coinvolgerà tutto il pubblico trasformando la cavea in una grande festa popolare.