060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Musica » Intorno a Paganini
Data: 13/10/19

Orario

Domenica 13 Ottobre 2019 ore 19.30 

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Via delle Carceri, 8
Zona: Rione Ponte (Via Coronari-Ponte Vittorio) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza
Concerto nella Cripta della Chiesa di Santa Lucia del Gonfalone

Informazioni

Biglietto: € 15,00
Biglietto ridotto: € 10,00

Il ridotto è riservato ai
- soci,
- minori di anni 18,
- over 65,
- studenti universitari e di conservatorio purché muniti di libretto

Servizio gratuito di prenotazione (vivamente consigliata)

Modalità di partecipazione: Prenotazione consigliata

Contatti

Telefono: 333 4571245
Fax: .

Descrizione

Musiche di R. Schumann, J. Brahms, N. Paganini, M. Ravel

Gabriele Pieranunzi, violino
Massimo Giuseppe Bianchi, pianoforte

Un programma il cui protagonista è sicuramente il filone del virtuosismo nella sua accezione più nobile. Paganini è stato uno dei più grandi (se non il più grande) virtuosi della storia, una delle figure iconiche dell'800, una sorta di moderna popstar, che ha scatenato la fantasia popolare di mezza Europa. Lui, Clara Schumann, e Franz Liszt, hanno dato vita alla moderna figura del concertista, creando tra l’altro la formula del “Recital” a cui siamo tutt’ora abituati.
I suoi brani hanno influenzato le successive composizioni musicali a partire da quelle di Schumann e Brahms.
Schumann costruì un accompagnamento pianistico dei suoi 24 capricci per violino.
Brahms scrisse delle variazioni sul tema del famosissimo capriccio n.24 per in La min. per violino solo. E proprio Brahms, sempre nel concerto di questa sera, possiamo collegare alla Tzigane di Ravel. La Tzigane è stata dedicata ad una straordinaria violinista ungherese naturalizzata inglese, Jelly D'arany. Lo stile di questo brano funambolico è decisamente ungherese e Brahms era un grande studioso ed osservatore della musica popolare ungherese, da cui le famosissime danze .
Jelly D'arany era la nipote di Joseph Joachim, un altro grandissimo virtuoso, nonché amico di Brahms, che aiutò e ispirò per quanto riguarda la scrittura delle composizioni per violino e viola

Programma

R. Schumann: Intermezzo dalla Sonata FAE
J. Brahms: Sonata n.1 in sol magg.op.78
N. Paganini: La Campanella, rondò op.7
M. Ravel: Tzigane, rapsodia da concerto per violino e pianoforte

La X Stagione della Camera Musicale Romana si trasferisce dalla Sala Immacolata del Convento dei SS. Apostoli, alla Cripta della Chiesa di Santa Lucia del Gonfalone.

Parole chiave

Nell'ambito della

Eventi e spettacoli › Musica
Data: da 29/09/19 a 22/12/19

A cura di

Cultura e svago › Istituzioni culturali › Strutture culturali
Data di ultima verifica: 03/10/19 10:12