060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Musica » Concerto campestre a Roma nell’anno 1740
Data: 30/09/18

Orario

Domenica 30 settembre 2018 ore 11:00 (durata 1h20'circa)

Ospitato in

Informazioni

Biglietto d’ ingresso secondo tariffazione vigente
Biglietteria unica presso il Casino Nobile

Ingresso gratuito con la MIC card
 

Info e prenotazioni (obbligatoria massimo 20 posti disponibili) tel 060608 (tutti i giorni 9:00 - 19:00)

Modalità di partecipazione: Prenotazione obbligatoria

Contatti

Descrizione

Enrico Casularo – flauto traversiere
Ulrike Pranter – violoncello barocco

Con la partecipazione degli allievi della classe di flauto traversiere del Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma: Alessandro Cilona, Giulia Pedone, flauto traversiere.
Musiche di A. Corelli, F. Ruge, R. Valentine.

Enrico Casularo flautista, musicologo e organologo di fama internazionale, inizia giovanissimo lo studio del flauto sotto la guida di Severino Gazzeloni e di Mario Carmignani, come allievo del Conservatorio di Musica “S. Cecilia” di Roma dove si è brillantemente diplomato, sotto la guida di Angelo Persichilli. Prosegue gli studi musicali in Olanda con il maestro Franz Vester e frequenta parallelamente seminari di perfezionamento e corsi di interpretazione in Francia e Svizzera con i maestri Jean-Pierre Rampal e Aurèle Nicolet. Tra i primi interpreti italiani interessati alla pratica dei flauti traversi storici, si è dedicato, già dal 1975, come autodidatta, allo studio dei flauti traversi rinascimentali. Fonda nel 1976 l’ensemble flautistico “Jambe de Fer” che ripropone, per la prima volta in tempi moderni, un quartetto di “traverse rinascimentali” e di flauti traversieri. Approfondisce lo studio del flauto traversiere e parallelamente si appassiona alle tematiche dell’acustica, del restauro e della ricostruzione degli strumenti a fiato antichi; visita i maggiori musei di strumenti musicali del mondo e le più importanti collezioni private, svolgendo una sistematica attività di ricerca sugli strumenti originali. Intraprende giovanissimo la carriera di concertista dedicandosi esclusivamente all’attività solistica e parallelamente alla ricerca musicologica rivolta alla riscoperta, allo studio e all’esecuzione del repertorio flautistico inedito, soprattutto italiano, del periodo barocco, classico e romantico. Svolge una intensa attività concertistica che lo porta ad esibirsi in tutta Europa, Stati Uniti, America latina, Giappone, Corea e Australia.  Registra come solista per la RAI, la radio-televisione tedesca WRD di Colonia, la Radio Suisse Romande, la Radio Vaticana ed incide per le etichette EMI (Francia), Brilliant Classics (Olanda), Jecklin e Flatus recording (Svizzera), Edipan, Bongiovanni, Modus inveniendi e Pentaphon (Italia). Ha insegnato presso l’Università di Austin (Texas), il Conservatorio Cantonale di Musica del Valais, l'Ecole Actuelle de Musique di Sion (Svizzera), la scuola S. Ganassi della Fondazione Italiana per la Musica Antica, i Corsi Internazionali di Musica Antica di Urbino. Tiene regolarmente masterclass presso il Conservatorio Superiore di Musica di Ginevra, la Schola Cantorum Basilensis, il Festival di Musica Antica di Daroca, il Conservatorio Superiore di Musica di Saragozza, il Conservatorio di Neuchâtel. E’ docente di flauto traversiere al Conservatorio “S. Cecilia” di Roma. Scrive dal 2010.