060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Mostre » «Prato pagano» e gli anni Ottanta in poesia
Data: da 07/06/18 a 13/10/18

Orario

Dal 7 giugno al 13 ottobre 2018

lunedì - venerdì 10.00 - 18.00
sabato 10.00 - 13.00

inaugurazione 7 giugno 2018 ore 17.00

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Via del Castro Pretorio, 105
Zona: Rione Castro Pretorio (Porta Pia) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Informazioni

Modalità di partecipazione: Ingresso libero

Contatti

Telefono: +39 06 49891
Fax: +39 06 4457635

Descrizione

«Prato pagano» e gli anni Ottanta in poesia, primo percorso espositivo temporaneo di Spazi900, il museo della BNCR dedicato alla letteratura italiana contemporanea. Protagonista di questa prima mostra è la poesia degli anni Ottanta, raccontata attraverso l’esperienza della rivista romana «Prato pagano», ideata e diretta da Gabriella Sica. Dopo i saluti del Direttore Andrea De Pasquale e gli interventi di Eleonora Cardinale e Gabriella Sica, ci saranno le letture degli autori che hanno collaborato alla rivista.

Il percorso espositivo si articola in cinque sezioni illustrative di un’originale esperienza letteraria al centro di un vivace clima di rinnovamento della poesia a Roma negli anni Ottanta, cui ha contribuito in diverso modo una nuova generazione di poeti e artisti al loro esordio, in una pluralità e unità di intenti.

La prima sezione è dedicata alla collana di libri ideata da Gabriella Sica e da lei denominata “Il Melograno”. La seconda e la terza sezione prendono in esame rispettivamente la prima e la seconda serie della rivista «Prato pagano». Nella quarta sezione si racconta la vicenda della piccola collana “Quaderni di Prato pagano” e l’ultima sezione è dedicata agli incontri e alla ricezione critica della rivista. Si tratta di un’esperienza concentrata in un decennio, circostanziata tra l’inizio del 1978 e il 1987: è il tempo ricco e fervido della messa a punto e realizzazione di un progetto di proporzioni limitate nel tempo che ha comunque prodotto la pubblicazione complessiva di ventiquattro volumi. Si è di fronte forse a una delle ultime importanti esperienze editoriali del Novecento gestita in modo informale dagli autori, in un certo senso editori di sé stessi, prima della comparsa del digitale.

Vengono esposti per la prima volta documenti inediti, oltre a tutti i volumi della collana “Il Melograno”, di «Prato pagano» e dei suoi “Quaderni”, gli autografi di Beppe Salvia, un suo autoritratto e le bozze di stampa della prima opera Estate, gli autografi di Gabriella Sica e la sua macchina da scrivere Olivetti35, testi e foto dei protagonisti di «Prato pagano», le prove di copertina di Giuliano Vittori e Felice Levini, un disegno dell’artista Loretta Surico e infine gli scatti del fotografo dei poeti, Dino Ignani, che ha immortalato la leggendaria festa all’Orto Botanico, il 20 giugno 1985, per la presentazione del primo numero del nuovo «Prato pagano».

A conclusione della mostra molti dei materiali esposti verranno donati alla Biblioteca.

Parole chiave

Data di ultima verifica: 05/06/18 12:16