060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Mostre » Cristina Vatielli - Sin Hombre
Data: da 25/09/19 a 30/11/19

Orario

Da mercoledì 25 settembre a sabato 30 novembre 2019
dal mercoledì al venerdì ore 15.30 alle ore 19.00
sabato dalle ore 11.00 alle ore  19.00
oppure su appuntamento

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Largo della Fontanella di Borghese, 19
Zona: Rione Campo Marzio (P.Spagna-P.Popolo-Pincio) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza
Presso Palazzo Borghese

Informazioni

Inaugurazione mostra mercoledì 25 settembre alle ore 18.30

Modalità di partecipazione: Ingresso libero

Contatti

Telefono: 06 83796619 (attivo durante gli orari d’apertura)

Descrizione

Cristina Vatielli - Sin Hombre
a cura di Annalisa D’Angelo

Sin Hombre, una mostra di fotografie di Cristina Vatielli dedicate alle vicende di due donne realmente vissute in Galizia, nel nord della Spagna, alla fine dell’Ottocento.
Dopo Le donne di Picasso, Cristina Vatielli prosegue la sua personale ricerca su emblematiche figure femminili vissute a cavallo dei due secoli passati.
Sin Hombre è infatti la prima tappa di un nuovo progetto, ampio e complesso, che vuole indagare storie di donne che nell’ombra hanno lasciato un segno nella storia.
Sin Hombre è la libera ricostruzione di un amore difficile, impossibile, in un ambiente dominato da una cultura prevalentemente maschile, ispirata al libro biografico di Narciso de Gabriel, che narra le vicende di Elisa Sánchez Lorica e Marcela Gracia Ibeas che ebbero luogo in Galizia all’inizio del 1900, a La Coruña.
Cristina Vatielli per rappresentare la storia adotta lo stile che più le è congeniale: la messa in scena. Sceglie Antonella, attrice di teatro e Maria, illustratrice e tarologa. La casa di un’anziana guaritrice in Abruzzo diventa l’ambiente perfetto per riprodurre il periodo in cui le donne vivevano insieme in povertà. A fare da sfondo, i paesaggi forti della Galizia, metafora del rapportotra le protagoniste.Lavora prevalentemente in inverno, ricreando le atmosfere di una storia dura, ricca di ombre, profondamente intense. Il progetto è stato realizzato con il sostegno tecnico di Fujifilm

Parole chiave

Data di ultima verifica: 15/11/19 11:03