060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Mostre » Costituzione e diritto delle genti
Data: da 27/12/18 a 29/03/19

Orario

 dal 27 dicembre 2018 al 29 marzo 2019, nei giorni di lunedì  e  mercoledì dalle 11.00 alle 17,30
 - al fine  ottimizzare l’organizzazione delle visite  è preferibile prenotare con un minimo di anticipo

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Piazzale degli Archivi, 27
Zona: Quartiere Europa EUR (Roma sud)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Informazioni

Modalità di partecipazione: Ingresso gratuito

Contatti

Telefono: 0039 06 545481
Fax: 0039 06 5413620

Descrizione

Nella cornice di una preziosa esposizione documentaria, allestita nel monumentale atrio dell’Istituto, sarà eccezionalmente in mostra l’originale della Costituzione, eccelso esempio della scienza giuridica, eretta a baluardo della democrazia e della sovranità popolare contro qualsiasi forma di dittatura.
Per la prima volta nella storia della Repubblica italiana, saranno esposti, al fianco della legge fondamentale dello Stato, le ratifiche dei testi legislativi capisaldi del diritto delle genti: la Convenzione della Società delle nazioni, il trattato ONU del 1945, il trattato di Lisbona e il trattato di Roma.
In tale contesto sarà inaugurata l’opera “Al passo della Costituzione con il Terzo Paradiso” di Michelangelo Pistoletto realizzata in collaborazione con l’Archivio centrale.
L’installazione, frutto dell’ingegno del Maestro, unirà i due corpi di fabbrica che costituiscono la sede dell’Archivio attraverso la forma del Terzo Paradiso, creando non soltanto un mero transito tra due edifici, ma rappresentando concretamente il passaggio simbolico tra la memoria cartacea e quella digitale.

L’esterno dell’edificio sarà ulteriormente arricchito dall’opera realizzata da Bruno Ceccobelli, “Sole Italiano”, meridiana posta a rappresentare il punto di contatto tra il tempo della storia, le ombre, e il tempo cosmico, la luce, indicando il ricongiungimento tra la società e le sue istituzioni con la natura e l’ambiente.
Nello spazio espositivo interno saranno esposte opere dell’artista unitamente a creazioni di talenti contemporanei.
Nel corso della mostra si presenterà al pubblico l’Archivio digitale dello Stato italiano (ADSI), struttura finalmente realizzata al fine di tutelare il patrimonio digitale delle pubbliche amministrazioni e affrontare il difficile passaggio dalla memoria registrata su carta a quella su supporto informatico.
Una postazione informativa sarà poi dedicata al volume Nuove fonti per la storia d’Italia. Per un bilancio del secolo “breve” che racconta delle nuove straordinarie acquisizioni documentarie dell’Istituto, fondamentali per la comprensione e la scrittura della storia della prima Repubblica.
All’interno del percorso, i visitatori potranno interagire con gli archivisti di Stato che saranno disponibili a fornire informazioni e a rispondere a quesiti inerenti le attività e le iniziative future dell’Istituto.

Parole chiave

Data di ultima verifica: 04/03/19 15:31