060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Mostre » Bollettino 1268. Il confine di carta
Data: da 10/09/15 a 04/11/18

Orario

Dal 10 settembre 2015 al 4 novembre 2018
Mar-ven ore 9.30-12.30 / 15.30-19.00
Sabato e ultima domenica del mese ore 9.30-12.30
Chiuso lunedì e le altre domeniche​

N.B. LA MOSTRA E' AL MOMENTO CHIUSA PER RIPRISTINO DEI CIMELI

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Piazza di Santa Croce in Gerusalemme, 9
Zona: Rione Esquilino (Termini-Via Nazionale) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Informazioni

Modalità di partecipazione: Ingresso libero

Contatti

Telefono: +39 06 7027971
Fax: .

Descrizione

Nel centesimo anniversario della Grande Guerra, l’Esercito Italiano ha voluto realizzare una mostra commemorativa che rappresenta il conflitto a partire dai suoi protagonisti, ovvero, i tanti uomini che, anche non essendo votati alle armi, imbracciarono il fucile per combattere sul fronte, in risposta all’appello del Paese.

Un tributo al soldato, al contadino, all’operaio, proiettati in trincea a centinaia di chilometri dalle loro famiglie, nonché alle donne con la gerla al fronte o a quelle che sostituirono gli uomini nelle fabbriche.

​Il bollettino della vittoria, il numero 1268, sancì la fine della guerra ed è stato assunto quale emblema della mostra, quale memoria dell’istante in cui l’Italia tutta si strinse unita e commossa attorno alla propria Bandiera, guardando alla pace come a un’enorme conquista.

La mostra presenta oltre 150 documenti, tra oggetti e cimeli, come uniformi, armi, provenienti da altri musei dell’Esercito, frutto di studi e ricerche nei preziosi archivi dello Stato Maggiore.

Tra i cimeli più originali disposti nelle 20 sale si possono trovare eleganti elmi di cavalleria, piccoli paracadute per infiltrare piccioni viaggiatori, un altare da campo fino ad armi in perfetto stato di conservazione, quindi apprezzabili anche da collezionisti e studiosi.

Il bollettino della vittoria che sancì la fine del conflitto, fragile e potente confine tra guerra e pace, è stato assunto quale emblema della mostra, quale memoria dell’istante in cui l’Italia tutta si strinse unita e commossa attorno alla propria bandiera, guardando alla pace come ad una enorme conquista.

Parole chiave

Data di ultima verifica: 02/03/18 11:42