060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Mostre » A tavola con gli Dei. Piatti istoriati della Collezione Carpegna
Data: da 04/07/18 a 31/08/18

Orario

dal 4 luglio 2018, presso la Sala XVII, Pinacoteca
Orario: segue quello dei Musei (da lunedì a sabato ore 9.00 - 16.00 con chiusura alle ore 18.00)

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Viale Vaticano, 100
Zona: Quartiere Aurelio (Roma ovest)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Informazioni

Biglietto incluso nel biglietto d’ingresso ai Musei

N.B.: Ingresso gratuito ai Musei Vaticani e alla mostra ogni ultima domenica del mese.
Orario: 9.00-14.00, ultimo ingresso alle ore 12.30
 

 

Contatti

Descrizione

All’indomani dell’accurato restauro operato presso il Laboratorio Metalli e Ceramiche dei Musei Vaticani, e prima di essere prossimamente esposto in un allestimento permanente, il prezioso servizio di piatti in ceramica istoriata della Collezione Carpegna potrà essere ammirato dal 4 luglio, e per tutta la stagione estiva, nella prestigiosa Pinacoteca vaticana, in quella Sala, la numero XVII, preposta ormai da più di un anno ad ospitare le originali iniziative espositive della rassegna Museums at Work.

Curata da Guido Cornini, A tavola con gli Dei. Piatti istoriati della Collezione Carpegna è il titolo scelto per questa “piccola mostra”, il format ormai consolidato e di successo attraverso il quale i Musei del Papa, intesi anche come vivace laboratorio di studio e ricerca, si propongono di comunicare e valorizzare i diversi saperi custoditi e le molteplici attività svolte quotidianamente al loro interno. In mostra 33 delle 34 maioliche istoriate del Reparto Arti Decorative dei Musei Vaticani che pervennero alla sede attuale nel 1999 dalle vecchie raccolte della Biblioteca Apostolica, presso le quali erano approdate dopo secoli di travagliate vicende collezionistiche.

L’insieme di questi manufatti dal grande valore storico-artistico è stato realizzato in pieno Cinquecento da abili maestri maiolicari di Urbino, su disegni di pittori della scuola di Raffaello, e costituisce uno dei capitoli meno noti e, al tempo stesso, tra i più affascinanti del collezionismo secentesco.
Quattro i grandi gruppi tematici che si possono individuare nei disegni e nelle decorazioni che caratterizzano il prezioso servizio di ceramica: si spazia da quello biblico ispirato all’Antico Testamento e ai Vangeli, a quello mitologico, per passare ai soggetti di derivazione letteraria e a quelli variamente allegorici.

Data di ultima verifica: 28/06/18 17:43