060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Incontri » Percorsi e azioni d'arte, pensieri e vita di donne-Donne assorte nei ritratti della pittrice Marcella Caja
Data: 07/06/19

Orario

Venerdì 7 giugno 2019
ore 17.00-18.00 - Sala espositiva I piano

Ospitato in

Indirizzi

Indirizzo: Via Francesco Crispi, 24
Zona: Rione Campo Marzio (P.Spagna-P.Popolo-Pincio) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza
Ingresso disabili: Via Zucchelli, 7
Zona: Rione Colonna (Pantheon-Montecitorio-Barberini) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza
E’ necessario richiedere l’apertura dell’accesso disabili, citofonando in via Crispi, 24 oppure telefonando ai numeri della Galleria: 06 4742848; 06 4742909

Informazioni

Partecipazione gratuita previo acquisto del biglietto d'ingresso secondo tariffazione vigente.

Informazioni e prenotazioni
Tel. 060608 (tutti i giorni 9.00-19.00)

Modalità di partecipazione: Prenotazione obbligatoria

Contatti

Descrizione

Stefano Baldisseri, studioso di arte del Novecento e autore di pubblicazioni in campo sia artistico che scientifico, illustra le opere principali  ripercorrendo le tappe fondamentali del percorso professionale e personale della pittrice Marcella Caja

L´intervento si inserisce nell´ambito della sezione Sguardi dell´anima e mette in luce i tratti fondamentali della poetica pittorica di Marcella Caja, artista romana del primo Novecento recentemente riscoperta in occasione della presentazione del primo catalogo ragionato comprensivo della maggior parte delle opere della pittrice.

Formatasi all´Accademia di Belle Arti di Roma e presso l´Accademia di S. Luca, l´artista si concentra soprattutto sul ritratto espressivo a forte connotazione psicologica, sotto l´influsso del Verismo napoletano a cavallo tra Ottocento e Novecento, ed in particolare del pittore Antonio Mancini. Le vicende della vita personale la allontanano dall’attività espositiva a partire dagli anni Trenta, ma continua a dipingere assiduamente fino a tarda età (producendo oltre 200 dipinti) e ad approfondire l´indagine psicologica nei suoi ritratti, sviluppando un linguaggio pittorico unico e originale. 

Parole chiave

Nell'ambito di

Data di ultima verifica: 29/03/19 09:25