060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Incontri » Laboratorio per le scuole e proiezione di “Diaspora, ogni fine è un inizio”
Data: 23/01/19

Orario

Mercoledì 23 gennaio 2019

ore 10.00 - Laboratorio per le scuole "Gli ebrei italiani dalle leggi antiebraiche alle deportazioni". Iniziativa a cura di IRSIFAR  per le scuole
                        
ore  17.00 - Proiezione di “Diaspora, ogni fine è un inizio” (Italia, 2016)

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Via di San Francesco di Sales, 5
Zona: Rione Trastevere (Gianicolo) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Informazioni

Modalità di partecipazione: Ingresso libero fino a esaurimento posti

Contatti

Telefono: +39 060608 (tutti i giorni ore 9.00-19.00) - 06 6876543

Descrizione

ore 10.00 - Laboratorio per le scuole "Gli ebrei italiani dalle leggi antiebraiche alle deportazioni". Ottanta anni fa nell'Italia fascista vennero promulgate le leggi razziali che colpirono duramente la minoranza ebraica fino a condannarla alla deportazione. Sarà affrontato passo dopo passo il percorso che, dalla persecuzione dei diritti, portò alla persecuzione delle vite, attraverso l'analisi di documenti di varia natura. A cura di Nina Quarenghi.
Iniziativa a cura di IRSIFAR  per le scuole
                        
ore  17.00 - Proiezione di “Diaspora, ogni fine è un inizio” (Italia, 2016). Il film racconta il lungo viaggio, durato tre anni, che Marina Piperno, con Luigi Faccini, ha fatto tra Stati Uniti, Israele e Italia, sulle tracce delle famiglie Piperno, Sonnino, Fornari, Bises e Di Segni che, a seguito delle leggi razziali, raggiunsero New York quale approdo salvifico. Un viaggio dai profondi risvolti affettivi nel quale, attraverso le vicende dei parenti ritrovati, si racconta la capacità di coniugare la tradizione ebraica con altre culture; una storia in cui la nostalgia dell’Italia si intreccia con la determinazione a costruire futuro nei luoghi di accoglienza.
Dei sei capitoli di cui è composto il film, verrà proiettato quello riguardante Israele, dal titolo “Il deserto che fiorisce” (colore, durata 60’). Introducono Luigi M. Faccini, regista e Marina Piperno,  produttrice e “cuore pulsante” del film.  Intervento di Giorgia Calò, Assessore alla Cultura della Comunità Ebraica di Roma
Iniziativa a cura di Luigi Monardo Faccini e Marina Piperno

Parole chiave

Data di ultima verifica: 11/01/19 09:22