060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Incontri » I venerdì sul clima al museo - Incontro con Federica Matteoli
Data: 13/12/19

Orario

Venerdì 13 dicembre 2019 ore 17.30

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Via Ulisse Aldrovandi, 18
Zona: Quartiere Pinciano (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Informazioni

Ingresso libero fino a esaurimento posti

Tel. 06.67109270 – 060608 (tutti i giorni ore 9.00-19.00)

Il programma completo delle conferenze, che durerà fino a giugno 2020, è consultabile sul sito www.museodizoologia.it, dove saranno comunicate anche eventuali modifiche.

 

Promossa da
Assessorato alla Crescita culturale di Roma - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali
Servizi museali 
Zètema Progetto Cultura

Modalità di partecipazione: Ingresso libero

Contatti

Telefono: 0039 06 67109270 / 060608 (tutti i giorni ore 9.00 - 19.00)
Fax: 0039 06 32650186
Sito web: museozoologia.museiincomuneroma.it/mostra-evento/i-venerd-sul-clima-al-museo-incontro-con-federica-matteoli

Descrizione

L’incontro affronta il tema dell’effetto dei cambiamenti climatici sull’agricoltura, visto da un osservatorio autorevole come quello dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO).

È infatti Federica Matteoli, della Divisione Clima e Ambiente della FAO, ad affrontare questo tema particolarmente delicato e attuale.

I cambiamenti climatici rappresentano una grave e crescente minaccia per la sicurezza alimentare globale. Gli effetti attesi dei cambiamenti climatici (temperature più elevate, eventi meteorologici estremi più frequenti, carenza d’acqua, innalzamento del livello del mare, acidificazione degli oceani, degrado del suolo, distruzione degli ecosistemi e perdita di biodiversità) potrebbero compromettere seriamente la capacità dell’agricoltura di nutrire i più vulnerabili, ostacolare i progressi verso l’eradicazione della fame, della malnutrizione e della povertà. È quindi urgente un’azione per preparare la produzione vegetale e zootecnica, la pesca e la silvicoltura alla prospettiva di condizioni ambientali in rapido cambiamento, oltre che per ridurre il contributo proprio dell'agricoltura alle emissioni di gas a effetto serra (GHG) responsabili del riscaldamento globale. Le soluzioni esistono, sia quelle tecniche che sociali così come quelle politiche, ma ci vuole un cambiamento di rotta per applicare pratiche scientificamente provate al fine di modificare l’atteggiamento della popolazione e dei governanti. Durante l’incontro sono presentati alcuni esempi di buone pratiche e di possibili soluzioni.

L’incontro si rivolge a tutto il pubblico, con un’attenzione particolare ai giovani, studenti medi e universitari, e ai docenti.

Parole chiave