060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Cultura e svago » Luoghi di culto di interesse storico-artistico » Chiese cattoliche » Chiesa di San Lorenzo de' Speziali in Miranda (già tempio di Antonino e Faustina)
Tipologia: Chiesa non parrocchiale

Indirizzo

Indirizzo: Via In Miranda, 10
Zona: Rione Campitelli (Foro Romano- Campidoglio-P.Venezia) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza
All'interno del Foro Romano

Contatti

Telefono: +39 06 6792123
Fax: +39 06 6792690
Prenotazione online: Per le visite: visite@nobilecollegio.it
Prenotazione telefonica: per le visite: 333 3933524

Orario

Visitabile su richiesta 
Inviare una mail a: visite@nobilecollegio.it 
oppure telefonare al numero: 333 3933524

La facciata della chiesa che corrisponde al colonnato di quel che fu il tempio di Antonino e Faustina è invece visibile esternamente visitando l'area archeologica del Foro Romano.

Descrizione

Nel 141 d.C. l'imperatore Antonino Pio fece erigere un tempio in onore della giovane consorte Faustina. La cella del tempio fu in seguito trasformata in chiesa tra il VII e l'VIII secolo d.C.

Nel 1429 il papa Martino V donò la struttura all’Universitas Aromatariorum Urbis, ovvero alla confraternita dei farmacisti, perché ne facesse un luogo di studio e di assistenza; da allora il Nobile Collegio Chimico Farmaceutico Romano è il custode di questo gioiello dell’architettura seicentesca.

La denominazione in Miranda si attribuisce solitamente alle meraviglie del Foro che la circondano. La chiesa fu interamente ristrutturata tra il 1601 e il 1614 da Orazio Torriani. Dell'antico tempio rimangono dieci colonne della fronte che formano un portico antistante la facciata della chiesa. Quest’ultima, realizzata in laterizio, presenta due ordini. Nella parte inferiore apre un portale affiancato da lesene con capitelli ionici. L'interno, a una sola navata, presenta tre cappelle per parte.

Sull'altare maggiore si può ammirare una pala con il "Martirio di San Lorenzo" del 1646, opera di Pietro da Cortona,  mentre nella prima cappella a sinistra troviamo "Madonna col Bambino e Santi" del Domenichino.

Nei locali del Collegio è possibile visitare il Museo dell’Arte Farmaceutica che conserva una splendida collezione di vasi a altri antichi strumenti da farmacia.

Vedi anche

Cultura e svago › Beni culturali › Beni archeologici
Data di ultima verifica: 30/10/17 15:42