060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Cultura e svago » Istituzioni culturali » Biblioteche » Biblioteca dell’Istituto Portoghese di Sant’Antonio

Indirizzo

Indirizzo: Via dei Portoghesi, 2
Zona: Rione Campo Marzio (P.Spagna-P.Popolo-Pincio) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Contatti

Orario

Orario di apertura al pubblico:
da lunedì al venerdì, dalle 15.00 alle 18.00

Informazioni

Per informazioni sulla biblioteca e l’archivio storico: biblioteca@ipsar.org

•    Il numero di volumi disponibili per consultazione giornaliera è limitato.
•    La consultazione dei volumi avviene soltanto in sede, non essendo previsto, per il momento, il prestito delle opere.
•    L’accesso è libero, con l’obbligo di compilazione di modulo di lettura e presentazione di documento d’identità.
•    Le opere di accesso riservato (quelle anteriori al 1915) possono essere consultate soltanto mediante specifica autorizzazione del Rettore.
•    La riproduzione, vietata per quanto concerne “i riservati”, deve essere parziale nel rispetto delle leggi sui diritti d’autore.

Descrizione

La Biblioteca dell’Istituto Portoghese di Sant’Antonio in Roma dispone di vari nuclei bibliografici di interesse per gli studi lusofili, soprattutto negli ambiti della storia religiosa e politica, della lingua e letteratura di espressione portoghese e della musica.

I suoi fondi, organizzati e catalogati nel 1995 da Maria da Graça Pericão e Maria Isabel Faria, raggiungevano allora circa 6700 volumi, essendo raddoppiato negli ultimi anni questo numero, grazie a numerose acquisizioni e donazioni.

Il 16 ottobre 2015, dopo profondi lavori di ristrutturazione e di ampliamento, è stato inaugurato il “Fondo Bibliografico Luciana Stegagno Picchio” (26.04.1920 - 28.08.2008) che porta il nome della filologa, storica della cultura, critica letteraria, esperta di letteratura medievale portoghese, storia del teatro portoghese e letteratura brasiliana che ha voluto donare all’Istituto Portoghese di Sant’Antonio la sua intera biblioteca - circa 14 000 volumi - gli stessi che le sono serviti da base per i suoi studi e che le hanno permesso di firmare oltre 500 pubblicazioni dedicate alle letterature e culture lusofone.

I due nuclei bibliografici hanno subito un trattamento tecnico biblioteconomico a cura della ditta portoghese Docdynamics. Dopo l’igienizzazione dei libri e la sua separazione fisica (monografie, pubblicazioni periodiche, materiale non librario, libro antico), la catalogazione - utilizzando l’applicazione Prisma, modulo CatWin – é risultata con un totale di 30.568 registri, corrispondendo 749 a pubblicazioni periodiche e 29.819 a monografie. La Biblioteca dell’IPSAR è distribuita in 8 sale, occupando un totale di 760 metri lineari di scaffalature.

Per saperne di più

Cultura e svago › Istituzioni culturali › Accademie e istituti
Data di ultima verifica: 30/08/19 09:16