060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Cultura e svago » Beni culturali » Musei » Museo delle Civiltà - Museo delle arti e tradizioni popolari "Lamberto Loria"
Tipologia: Museo etnografico, Museo statale

Indirizzo

Indirizzo: Piazza Guglielmo Marconi, 8
Zona: Quartiere Europa EUR (Roma sud)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Contatti

Orario

Martedì-domenica ore 8.00-19.00
Chiuso lunedì, 25 dicembre, 1 gennaio

La biglietteria chiude 30 minuti prima

Informazioni

Intero: € 10,00

Valido per tre giorni dalla data di emissione e utilizzabile per visitare le sedi dell'EUR del Museo della civiltà
Biglietteria unica al Museo preistorico etnografico "Luigi Pigorini", piazza Guglielmo Marconi, 14 - Roma. Abilitata con pagamento POS.

Ridotto
€ 2,00 (valido un giorno) cittadini di età compresa tra i 18 e i 25 anni compiuti della dell'Unione Europea 

Giornate ad ingresso gratuito:

- 3 marzo 2019: prima domenica del mese
- 06/10/2019 prima domenica del mese
- 3/11/2019 prima domenica del mese
- 1/12/2019 prima domenica del mese
- dal 11/3 al 31/12  ingresso gratuito tutti i venerdì dalle ore 16,30 alle ore 19 con esclusione del periodo dal 22 giugno al 20 settembre.

Altre condizioni di gratuità
- ai minori extracomunitari 
- ai cittadini dell'Unione Europea, sotto i 18;
- ai portatori di handicap e ad un loro familiare o ad altro accompagnatore che dimostri la propria appartenenza a servizi di assistenza socio-sanitaria;
- ai cittadini di Paesi non comunitari a "condizione di reciprocità" (i minori di 12 anni devono essere accompagnati);
- alle guide turistiche dell'Unione europea nell'esercizio della propria attività professionale, mediante esibizione di valida licenza rilasciata dalla competente autorità;
- agli interpreti turistici dell'Unione europea quando occorra la loro opera a fianco della guida,  mediante esibizione di valida licenza rilasciata dalla competente autorità;
- al personale del Ministero;
- ai membri dell'I.C.O.M. (International Council of Museums);
- a gruppi o comitive di studenti delle scuole pubbliche e private dell'Unione Europea, accompagnati dai loro insegnanti, previa prenotazione e nel contingente stabilito dal capo dell'istituto;
- agli allievi dei corsi di alta formazione delle Scuole del Ministero (Istituto Centrale per il Restauro, Opificio delle Pietre Dure, Scuola per il Restauro del Mosaico);
- ai docenti ed agli studenti iscritti alle accademie di belle arti o a corrispondenti istituti dell'Unione Europea, mediante esibizione del certificato di iscrizione per l'anno accademico in corso;
- ai docenti ed agli studenti dei corsi di laurea, laurea specialistica o perfezionamento post-universitario e dottorati di ricerca delle seguenti facoltà: architettura, conservazione dei beni culturali, scienze della formazione o lettere e filosofia con indirizzo archeologico o storico-artistico. Le medesime agevolazioni sono consentite a docenti e studenti di facoltà o corsi corrispondenti, istituiti negli Stati dell'Unione Europea. L'ingresso gratuito è consentito agli studenti mediante esibizione del certificato di iscrizione per l'anno accademico in corso, ai docenti mediante esibizione di idoneo documento;
- ai docenti di storia dell'arte di istituti liceali, mediante esibizione di idoneo documento;
- ai giornalisti in regola con il pagamento delle quote associative, mediante esibizione di idoneo documento comprovante l'attività professionale svolta (vedi DD del 7/09/2016 DG-Musei);
- per motivi di studio, ricerca attestate da Istituzioni scolastiche o universitarie, da accademie, da istituti di ricerca e di cultura italiani o stranieri, nonchè da organi del Ministero, ovvero per particolari e motivate esigenze i Capi degli Istituti possono consentire l'ingresso gratuito nelle sedi espositive di propria competenza e per periodi determinati a coloro che ne facciano richiesta;
- alle guide turistiche dell'Unione europea, munite di licenza. (vedi circolare n.20/2016 DG-Musei)
- al personale docente di ruolo o con contratto a termine della scuola italiana è consentito l'ingresso gratuito ai musei, alle aree e parchi archeologici ed ai complessi monumentali dello Stato. Il MiBAC ha aderito all'iniziativa per quanto riguarda l'accesso agli spazi in cui sono allestite mostre o esposizioni temporanee con percorso espositivo separato dall'ordinario percorso di visita. Di conseguenza, gli aventi diritto potranno accedere a tali spazi a pagamento, usufruendo dei buoni di spesa, generabili tramite un'applicazione informatica (cartadeldocente.istruzione.it), attiva a partire dal 30 novembre 2016 (vedi circolare n.77/2016 DG-Musei)
------------------------------------------------------

ABBONAMENTO ANNUALE
Costo: € 22,00
L'abbonamento è personale e non trasferibile.

Oltre agli ingressi illimitati, nei giorni di apertura, nelle sedi del Museo, l’abbonamento* permette di partecipare a diverse iniziative organizzate: inaugurazioni di mostre, presentazioni di volumi, visite guidate riservate agli abbonati e altro ancora. Con la card, oltre ad essere iscritto in una mailing list riservata, si potranno ottenere tariffe agevolate ai corsi formativi organizzati dal Museo, al bookshop e alle varie attività del Concessionario dell’assistenza culturale.

*Sono esclusi dall’abbonamento le iniziative non gestite dal Museo e non comprese nella bigliettazione o nella programmazione ordinaria. Il Museo comunque può prevedere una tariffa agevolata per il titolari della card.

Convenzionato con

Roma Pass
Cosa offre:

Roma Pass: biglietto gratuito se uno dei primi due ingressi/ridotto dal terzo ingresso in poi

Eventi di oggi

#IoVadoAlMuseo (Manifestazioni) a partire da 28/02/19
Le rievocazioni storiche al Museo (Mostre) da 21/09/19 a 03/12/19

Descrizione

Costituitosi intorno al nucleo della raccolta di Lamberto Doria, fu arricchito con gli oggetti arrivati da tutta Italia a Roma nel 1911 per la Mostra di Etnografia Italiana, nell’ambito delle celebrazioni per il Cinquantenario dell'Unità d'Italia.

Dal 1956 ha sede nell’edificio progettato nel 1938 dagli architetti Castellazzi, Morresi, Vitellozzi. La struttura presenta una ricca decorazione musiva, realizzata all’esterno da Enrico Prampolini e all’interno dagli artisti Amato, Barillà, Barrera, Bertoletti, Cascella, Cavalli, Colao, Guberti, Varagnolo.

Il Museo conserva oltre centomila testimonianze della cultura tradizionale italiana, dal XVI al XX secolo. Si tratta di circa 700 costumi regionali; oltre 4 mila gioielli ed amuleti di oreficeria tradizionale; più di 6 mila manufatti lignei tra strumenti di lavoro e artigianato popolare; circa 5 mila ceramiche, in prevalenza siciliane; pitture su vetro altoatesine e siciliane; insegne e attrezzature di venditori ambulanti; una ricca collezione di corni e zucche incise di varia provenienza; diversi presepi italiani, come quello napoletano del '700; oltre 9 mila stampe e disegni.

Una vasta raccolta quindi, raggruppata per settori tematici: la casa, l’abbigliamento, il lavoro, il trasporto, il ciclo della vita umana e dell’anno con le cerimonie, la religiosità popolare, le feste di piazza e gli strumenti musicali tradizionali. La collezione è affiancata da una ricca documentazione audiovisiva, fotografica e sonora.

Attività didattiche

Contatti per la prenotazione di visite guidate e laboratori per le scuole: 3913283400 - 0654952243 (dal lunedì al venerdì 10:00-14:00) - educazione@aditumcultura.it

Contatti per la prenotazione di visite guidate e laboratori per il pubblico: 3913283400 - 0654952243 (dal lunedì al venerdì 10:00-14:00) - eventi@aditumcultura.it

Servizi

» Archivio fotografico
» Biblioteca

Sistema Museale

Cultura e svago › Beni culturali › Musei
Data di ultima verifica: 04/09/19 10:55