060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Cultura e svago » Beni culturali » Beni architettonici e storici » Palazzo dei Penitenzieri (Palazzo della Rovere)
Tipologia: Edifici

Indirizzi

Indirizzo: Via della Conciliazione, 33
Zona: Rione Borgo (Castel Sant'Angelo) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza
Indirizzo: Via Cavalieri del Santo Sepolcro, 3
Zona: Rione Borgo (Castel Sant'Angelo) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza
Ordine Equestre del S. Sepolcro di Gerusalemme

Contatti

Fax: Per invio richieste visite (con guida propria almeno 20 persone) 0039 06 69892930

Orario

Visite, con guida propria, solo per gruppi di almeno 20 persone
dal lunedì al venerdì dalle ore 14.30 alle 17.00
da prenotare inviando un fax al numero 0039 06 69892930 Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme

Nella richiesta deve essere specificato:
- il giorno
- l'ora
- il numero delle persone partecipanti
- un recapito telefonico
- un'indirizzo mail e/o un numero di fax a cui poter ricevere la conferma

Non sono permesse visite a singoli.
Non è possibile recarsi direttamente sul posto ma bisogna inviare una richiesta scritta ed attendere l'eventuale conferma.

Informazioni

Biglietto unico: € 5,00
Modalità di partecipazione: Prenotazione obbligatoria

Eventi in programma

Descrizione

Conosciuto anche come Palazzo della Rovere, in quanto fatto costruire  tra il 1480 e il 1490 dal cardinale Domenico della Rovere, è opera dell’architetto fiorentino Baccio Pontelli (1450-1492), il quale realizzò l’edificio, secondo la volontà del committente, prendendo a modello Palazzo Venezia, di proprietà del cardinale Barbo.
La facciata presenta tre piani con nove finestre ciascuno, di cui quelle del primo a crociera, ed una torre quadrangolare sul lato sinistro, di forme più tozze rispetto a quella di palazzo Venezia. All'interno vi è uno spazioso cortile circondato da pilastri ottagonali. Secondo il Vasari la facciata presentava una decorazione graffita. I cinque saloni del piano nobile, sede dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro, presentano preziosi affreschi opera del Pinturicchio e della sua scuola. L’edificio subì successivamente numerose modifiche, e solo con i recenti restauri degli anni 1940-1950 ha riacquistato il primitivo carattere rinascimentale.
Il palazzo divenne sede nel 1655 dei Gesuiti Penitenzieri, che svolgevano la funzione di confessori della basilica di S.Pietro.
Il palazzo è oggi sede dell'Ordine Equestre del S. Sepolcro di Gerusalemme.

Vedi anche

Cultura e svago › Itinerari
Data di ultima verifica: 06/05/13 12:08