060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Discover and buy tourist services, cultural offers and shows in Rome
You are in: Home » Events and shows » Meetings » TO BE…“12”
Date: 2019-05-04

Held in

Auditorium Parco della Musica
2019-05-04 11:00

Address

Address: Viale Pietro De Coubertin, 30
Zone: Quartiere Parioli (Roma nord)
Atac
Enter your starting address

Information

10.00

Contacts

Telephone: 0039 06 80241281
Fax: 0039 06 80241211

Description

Dopo i cinque incontri su Shakespeare presentati quest’anno all’Auditorium nell’ambito del progetto To Be…Shakespeare, Enrico Petronio – esploratore shakespeariano e creatore del progetto Lo zio Willy – torna per varare il progetto “12”. Una mattinata di incontro con il pubblico e con i “teatranti” per esporre i temi della ricerca sul rapporto fra Shakespeare e l’astrologia, e come ciò possa interessare e coinvolgere gli artisti a livello anche pratico nel lavoro sul personaggio in scena. Petronio affronterà per prima cosa i concetti di astrologia naturale, natura, materia, libero arbitrio e misericordia, che sono storicamente le fondamenta di tutta l’opera shakespeariana.  Da qui si procederà con l’analisi di dodici grandi personaggi e del segno zodiacale sulle cui caratteristiche – secondo Petronio – sono stati volutamente e coscientemente costruiti da Shakespeare (Ariete-Romeo, Toro-Prospero, Gemelli-Benedetto, Cancro-Riccardo III, Leone-Re Lear, Vergine-Porzia, Bilancia-Benvolio, Scorpione-Ermione, Sagittario-Angelo, Capricorno-Giulietta, Acquario-Mercuzio, Pesci-Amleto), nel linguaggio e nell’agire, seguendone passo per passo il cammino lungo l’arco drammaturgico. Petronio esporrà le proprie ricerche a livello non solo “intellettuale” ma anche “fisico”, mostrando – grazie anche alla presenza in scena di alcuni “attori-cavie” – come le diverse energie psico-fisiche si comportano a seconda della natura del segno zodiacale e, dunque, come queste possano essere forgiate da un interprete nella costruzione di un personaggio. “Parti dal silenzio; vedi se ti nasce un fiore nelle carni”. (E. Petronio)